Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Portavoce del sindaco perde i soldi per strada, un ambulante straniero glieli restituisce

Il bel gesto di onestà di un migrante che ha inseguito il portavoce del sindaco di Campobasso per restituirgli i soldi che gli erano caduti inavvertitamente dalla tasca dei pantaloni. Lo straniero è uno degli ambulanti arrivati in questi giorni nel capoluogo per la fiera organizzata in occasione della festa del Corpus Domini.

Più informazioni su

Per rispondere ad una telefonata non si era accorto che il portafogli gli era scivolato dalla tasca e gli era caduto a terra in pieno centro città. Una scena che, invece, non è sfuggita ad un ambulante straniero, uno dei tanti che in questi giorni si trova a Campobasso per la fiera organizzata in occasione del Corpus Domini. Il migrante lo ha preso, ma non per tenerlo per sé e per accaparrarsi il denaro. Per chi fa il venditore ambulante e guadagna pochi spiccioli al giorno sarebbe stato un modo per rimpinguare le sue misere finanze. Ha subito capito che il borsellino dovesse essere restituito al legittimo proprietario, che è il portavoce del sindaco del capoluogo, Giancarlo Carlone.
Senza pensarci due volte e per evitare che l’uomo si allontanasse troppo ha iniziato ad urlare: «Capo, capo. Aspetta». Ha insistito fino a quando il 40enne si è girato per capire cosa volesse l’ambulante.
Pensava che il ragazzo africano volesse vendergli uno degli oggetti che solitamente hanno con sé: accendini, cinte, portafortuna. Niente di tutto ciò. Il migrante gli ha mostrato il portafogli raccolto da terra. Non mancava nulla, soldi compresi. Né ha accettato la ricompensa che il portavoce del sindaco avrebbe voluto dargli per ringraziarlo. «Sono rimasto senza parole, non me lo aspettavo proprio», ha commentato Carlone.
Un bel gesto di solidarietà che non è da tutti, italiani inclusi. Una vicenda che rovescia il pregiudizio dei ‘migranti ladri’, diventato un cavallo di battaglia di alcuni esponenti politici italiani per giustificare lo stop ai nuovi arrivi di coloro che sbarcano nel nostro Paese alla ricerca di una vita migliore.

Più informazioni su