Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Maria Chiara De Michele sarà la ’tunzella’ dei Misteri, ammaliante e laureata in Economia

Svelato il ruolo che da sempre attrae di più i campobassani in occasione del Corpus Domini. Maria Chiara ha 25 anni e sta completando gli studi universitari con la specialistica: "Il mio fidanzato, appassionato di questa grande tradizione, mi ha spinto a propormi". Nel Museo dei Misteri sono stati presentati tutti i personaggi: Riccardo Armanetti interpreterà San Giuseppe, Mariasole Teberino torna dopo due anni di assenza. La bambina che l’anno scorso ha impersonato un diavoletto - Lucia Perrella - sarà San Michele Arcangelo.

Più informazioni su

“Chi sarà la tunzella sul Mistero di Sant’Antonio Abate quest’anno?”. Negli ultimi giorni la domanda se la ripeteva più di un campobassano, curioso e desideroso di conoscere il volto della nuova ’ammaliatrice’. Ebbene, questa mattina, 10 giugno, è stata svelata l’identità: si chiama Maria Chiara De Michele, ha 25 anni ed è di Campodipietra. Bellezza mediterranea, sguardo accattivante, non vede l’ora di mandare in tilt il santo e il diavolo, con quest’ultimo che sarà come al solito Italo Stivaletti. Che promette: «Farò di tutto per farla sorridere». E lei di rimando: «Sarà difficile, vedrai…».

Insomma, si è entrati in clima Corpus Domini. La presentazione ufficiale nel Museo dei Misteri ha ormai dato lo start. Emozionata ma abbastanza sicura di sé, Maria Chiara spiega che è «laureata in Economia e sto svolgendo la specialistica per completare gli studi universitari. Interpreterò lo storico ruolo della donzella, per me è un onore. Assumerò tutte le sembianze dell’ammaliatrice, o almeno ce la metterò tutta per farlo al meglio. Chi mi ha spinto a partecipare? Il mio fidanzato, che è molto legato alla grande festa campobassana».

E gli altri dodici ingegni? Non abbiamo dimenticato nessuno. Per esempio, a interpretare San Michele Arcangelo sarà una bambina, Lucia Perrella, la stessa che un anno interpretò un diavoletto. Una scelta che non rappresenta una prima volta: «Abbiamo ritrovato una fotografia del 1949 in cui c’era proprio una bambina a ricoprire il personaggio di San Michele, per la chioma bionda e voluminosa» spiega Liberato Teberino, anima della festa insieme con i fratelli. Presentato anche ’La Domenica dei Misteri’, che come ogni anno sarà distribuito gratuitamente. Ne sono state stampate 15mila copie.

E ancora, su San Michele Mariano Di Vivo, il ritorno di Antonio Iorio e Antonello Palmieri. Su San Giuseppe Riccardo Armanetti e Mariasole Teberino che torna dopo due anni sui Misteri. Su San Nicolò Tony Spallone, il padre lo aveva già fatto negli anni sessanta. Altra curiosità, su San Gennaro ci sarà uno studente universitario che si laurea con una tesi proprio sui Misteri, Marco Muccino. E, dulcis in fundo, come anticipato un paio di giorni fa, Antonio Santella sarà l’Abramo.

Più informazioni su