Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Corpus domini, evitare “effetto Torino”. Previste perquisizioni, vietate bevande in vetro o lattine

Il Comune mette al bando la vendita di bevande in contenitori di vetro o lattine per la festività dal 15 al 18 giugno. Solo plastica per evitare che un ipotetico caos provochi la massa di feriti che si è verificata a Torino il 3 giugno scorso. Aumentati i controlli, con perquisizioni, verifiche anti ordigni nei cassonetti e divieti d’accesso a tir e mezzi pesanti.

Più informazioni su

Il sindaco di Campobasso Antonio Battista ha disposto il divieto di vendita di bibite in bottiglie di vetro e lattine dal 15 al 18 giugno, in occasione della festività del Corpus Domini. Il provvedimento per la sicurezza pubblica appare una chiara reazione volta a evitare che si possano verificare gravi episodi di cronaca come quello di Torino, in occasione della finale di Champions League, quando un’inspiegata reazione di panico collettivo in piazza San Carlo ha portato al ferimento di oltre 1500 persone, la maggior parte delle quali ferita dai tagli dei vetri spaccati.

Nella giornata di oggi, 8 giugno, si è svolta una doppia riunione sul tema sicurezza nel capoluogo. Prima il comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico in Prefettura, il secondo vertice in Questura per pianificare controlli in vista del Corpus domini. Dalla Questura emerge l’intenzione di effettuare perquisizioni a tappeto per evitare che la gente porti bottiglie di vetro nei luoghi di maggiore concentrazione della folla e quindi nell’area degli spettacoli di piazza della Repubblica, dove si esibirà Alex Britti e nella zona delle bancarelle più sorvegliate. Saranno aumentati i presidi di sicurezza alla luce degli ultimi fatti di terrorismo internazionale e del caos di Torino.

Una decisione che secondo quanto affermano da Palazzo San Giorgio «garantisce alla popolazione livelli più alti di sicurezza». Verranno controllati anche i cassonetti per scongiurare che possano essere posizionati degli ordigni. A questo proposito alla riunione odierna in Prefettura era rappresentata anche la Sea. Inoltre sarà vietata circolazione di furgoni e tir in centro città (per evitare emulazioni degli attentati di Nizza e Berlino). Le uniche bevande consentite saranno vendute in contenitori plastica, birra compresa.

Più informazioni su