Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Murales per portare il bello nelle strade. E gli alunni omaggiano gli artisti del Premio Termoli

Gli studenti della classe V AR dell’indirizzo Architettura e Ambiente del Liceo Artistico “Benito Jacovitti” di Termoli hanno realizzato un murale a Santa Croce di Magliano per il progetto “Arredo Urbano e Design”. Omaggiati alcuni dei nomi che hanno reso grande il Premio Termoli: Paolo Zughetti, Achille Pace, Renato Utzeri, Franco Giuli, Luca Pace e Rolando Monti.

Più informazioni su

I murales come materia di studio per ridare dignità e bellezza all’arredo urbano dei luoghi, nello specifico di Santa Croce di Magliano. Questo l’intento, a giudicare dalle immagini perfettamente riuscito, del lavoro ultimato lo scorso 2 giugno degli alunni della classe V AR dell’indirizzo Architettura e Ambiente del Liceo Artistico “Benito Jacovitti” di Termoli. Ragazze e ragazzi hanno infatti disegnato un murale dai colori vivaci e i significati particolari ispirandosi alle opere di grandi artisti contemporanei.

L’iniziativa della scuola di via Corsica rientra nel progetto “Arredo Urbano e Design” inserito nel Piano triennale dell’offerta formativa dell’Istituto, curato dai professori Giordano e Barone e progettato e realizzato dagli studenti.
«La progettazione del murale è maturata a seguito di riflessioni sulla percezione visiva e l’uso del colore negli spazi urbani, con conseguente ricaduta sulla fruizione delle architetture – spiega Stefano Giuliani, dirigente scolastico dello Jacovitti -. Il progetto mira anche alla promozione del patrimonio artistico presente sul territorio, nello specifico alla valorizzazione delle opere appartenenti alla Galleria Civica d’Arte Contemporanea di Termoli».

Infatti le immagini ideate in sequenza per il murale sono un omaggio alle opere degli artisti Paolo Zughetti, Achille Pace, Renato Utzeri, Franco Giuli, Luca Pace e Rolando Monti ospitate dalla Galleria Civica e del Premio Termoli. Il lavoro realizzato dagli studenti va ad aggiungersi alle opere della galleria d’arte urbana (PAG) in formazione nel Comune di Santa Croce di Magliano.

Il progetto ha seguito cinque distinte fasi di lavoro, come illustrato dalla stessa scuola. Si è partiti da ricognizione sul territorio e individuazione delle pensiline e dei muri di Termoli o di Santa Croce di Magliano da inserire nel progetto di riqualificazione e comunicazione. Quindi c’è stata la scelta di alcune delle opere appartenenti alla collezione del Premio Termoli e la loro rielaborazione per la realizzazione di grafiche. Poi è stato il turno dellarealizzazione delle grafiche lavorando sulla messa a punto di un remake delle opere scelte (pannelli decorativi). Quindi c’è stata la stampa delle grafiche su vetrofanie da applicare sulle pensiline e realizzazione di un murales su uno dei muri scelti a seguito della ricognizione. Infine l’eventuale realizzazione di poster e attacchinaggio degli stessi su superfici autorizzate dalle amministrazioni comunali.

Più informazioni su