Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Erbacce, strade e marciapiedi rotti: Campobasso ’sgarrupata’, “promesse disattese” fotogallery

In diversi punti la città appare abbandonata a se stessa. In viale Manzoni l’altezza dell’erba nelle aiuole impedisce anche la visuale nelle rotonde. E asfalto e marciapiedi in contrada Colle delle Api, via Labanca e via Sant’Antonio dei Lazzari richiedono interventi urgenti. I consiglieri di Democrazia Popolare, Pilone e Cancellario: "Denunciamo con forza il lassismo dimostrato dall’amministrazione comunale, a gennaio erano state date ampie garanzie in merito".

Più informazioni su

Con l’avvento, o quasi, dell’estate, la natura rifiorisce e torna ad essere rigogliosa dopo le ‘ristrettezze’ dell’inverno. Alberi in fiore, pollini vari ed erba alta. Ecco, partiamo da qui. Lungo diverse strade di Campobasso la visibilità è resa difficoltosa proprio dall’altezza dell’erba che spesso, all’interno delle aiuole o presunte tali, raggiunge anche il metro. È chiaro che si rende necessario uno sfalcio urgente, anche per una questione di sicurezza. Entrando nel dettaglio, è lampante il quadro che si nota in viale Manzoni, per esempio.

Questo uno degli aspetti che salta all’occhio, come sottolineano anche i consiglieri comunali di Democrazia Popolare, Francesco Pilone e Marialaura Cancellario: «E’ improrogabile un intervento serio e concreto sulla manutenzione ordinaria della città dal punto di vista della pulizia delle strade, dello sfalcio dell’erba, dalla messa a punto dei cordoli dei marciapiedi divelti dallo sgombero neve, dalla segnaletica orizzontale ormai inesistente, così come occorre un serio lavoro di ripristino delle rampe per disabili nei pressi degli accessi strategici a ridosso dei passaggi pedonali».

Servirebbe, dunque, un’azione decisa e risolutiva, che metta mano anche e soprattutto ad alcune strade e diversi marciapiede. Girando per il capoluogo, non si può non notare l’asfalto degradato in via Labanca, in via Sant’Antonio dei Lazzari. O le mattonelle distrutte in contrada Colle delle Api, dove ogni giorno centinaia di cittadini passeggiano o addirittura corrono per allenarsi. E la carreggiata presente un numero importante di toppe che a poco a poco si stanno ‘scoperchiando’.

Pilone e Cancellario affondano il colpo: «Denunciamo con forza questo lassismo da parte dell’esecutivo comunale anche perché in occasione dell’approvazione del Bilancio di previsione, avvenuto a gennaio, il sindaco e la giunta avevano dato ampia garanzie per un rapido intervento a riguardo, in forza proprio delle risorse stanziate e dei tempi rapidi attraverso i quali il bilancio era stato approvato. Ad oggi, però, nulla è stato fatto ed insieme alle segnalazioni dei cittadini, si tocca con mano, girando per la città, una situazione ormai di degrado non più tollerabile».

Più informazioni su