Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il ritorno di ‘Mister Green’: tanti curiosi per il personaggio campobassano col pollice verde

Il ’signor Verde’, alias Sergio Micatrotta, è al lavoro in un’aiuola di via XXV Aprile per conto del nezozio Ciclistore e ha destato l’interesse di molti automobilisti e passanti. Il 33enne del capoluogo diventò famoso nel 2013, quando cercò l’adozione degli spazi verdi di piazza Municipio: "All’epoca non me la diedero, ora potrebbe esserci una collaborazione con il Comune. Come è nato Mister Green? L’idea me l’ha suggerita il mio amore per le piante".

Più informazioni su

Ha destato molta curiosità la presenza di ‘Mister Green’ in via XXV Aprile, all’interno della rotonda che porta al ‘Parco dei Pini’. Il personaggio mascherato era intento a riprendere le macchine di passaggio con un telefonino. In molti si sono fermati per fargli una foto o per scambiare quattro chiacchiere con lui. «Mi sono sempre occupato dei posti abbandonati dal Comune. Ora sto lavorando per un’azienda privata (Ciclistore, ndr) e ho fatto un video promo per iniziare i lavori nell’aiuola, poi ci vorrà una settimana perché l’area è abbastanza grande».
Ma chi è Mister Green? Beh, balzò agli onori delle cronache nel 2013, quando il sindaco del capoluogo era ancora Gino Di Bartolomeo. Con tanto di tuta e mascherina verdi iniziò a risistemare le aiuole di piazza Municipio, in nome del suo amore per le piante. «Per quelle aiuole nel 2013 ho chiesto l’adozione, non me l’hanno data – spiega Sergio Micatrotta, alias Mister Green – ma sono tornato un mesetto fa per richiederla e forse potrebbe esserci qualche tipo di collaborazione prossimamente con il Comune».
Ma come è venuta l’idea del personaggio tutto verde al 33enne campobassano? «Come detto, ho iniziato quattro anni fa. L’idea me l’ha fatta scattare il mio amore per il verde, pure per dare un segnale di promozione, se sei un normale giardiniere è una cosa divertente trovare l’attenzione mediatica. Ho indossato questo costume, ho inventato il nome di battaglia Mister Green. Ma non miro solo a fare le foto, bisogna lavorare concretamente. Ok l’intervista, ma poi il lavoro si deve fare».

Più informazioni su