Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

A 18 anni nessuno pota gli olivi meglio di lui: Alex “mani di forbice” campione nazionale foto

La potatura dell’olivo come una passione di famiglia. Alessandro Di Lena, 18 anni, ha vinto i campionati italiani che si sono svolti a Ponsacco (Pisa), tra le colline toscane, battendo sessanta concorrenti – di tutte le età – giunti da ogni parte d’Italia. Il giovane di Larino ha convinto più di tutti la giuria nell’arte di potare la pianta: «Mio padre Antonio mi ha trasmesso preziosi insegnamenti e anche il testimone. Grazie a queste tecniche la pianta risponde meglio e dà più frutto in modo naturale. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in me». Per ’Alex Mani di Forbice’ solo un cruccio: quello di non poter più gareggiare in quanto campione nazionale.

Più informazioni su

Da piccolo amava passare il tempo tra gli oliveti ma soprattutto osservava i rami di oltre duemila e cinquecento piante sparse tra le campagne di Larino per circa dieci ettari. E già a dieci anni Alessandro Di Lena accompagnava il papà Antonio per aiutarlo in quella che, nel tempo, è diventata una vera e propria passione, anzi un’arte: la potatura. Ora il 18enne ha vinto i campionati nazionali di potatura a vaso policonico e ha riportato a casa una vittoria che significa molto per la sua famiglia, per i suoi amici e per tutti coloro che hanno creduto in questa «sfida». Lui lo sa bene: «Mi dicevano che vai a fare, è difficile vincere a quei livelli, invece ci ho creduto, mi sono impegnato e ho vinto la mia partita, sono molto soddisfatto e orgoglioso di quello che faccio».

Alessandro studia al Professionale di Casacalenda ma in futuro è pronto a dedicarsi all’azienda agricola della famiglia dove nel tempo il papà ha investito e lui, insieme al fratello Pasquale, sono sempre a disposizione tra gli alberi da cui si raccoglie la varietà Gentile di Larino. La mamma Livia è entusiasta. Insegnamenti trasmessi dal padre: anche lui ha gareggiato e poi ha passato il «testimone» ad Alessandro con il quarto posto regionale a soli 13 anni. «Una buona potatura frutto di tecniche tramandate negli anni – spiega il campione nazionale – consente un’ottima raccolta con metodi naturali perché la pianta risponde meglio». Ma in cosa consiste il vaso policonico? Non è altro che una tecnica di potatura: «Bisogna lasciare poco legno e molti rami da frutto» spiega il giovanissimo esperto.

Le gare si tengono a livello regionale e nazionale. Quest’anno la 15esima edizione del Campionato Nazionale di potatura dell’olivo si è svolta a Ponsacco (Pisa), tra le colline toscane, organizzato dall’Assam nell’ambito della manifestazione Nova agricoltura in oliveto. Si sono sfidati sessanta concorrenti selezionati da tutta Italia attraverso i Concorsi regionali, nella potatura di produzione di 3 piante a testa in un tempo massimo di 30 minuti; la potatura è stata effettuata da terra, con attrezzatura manuale dotata di prolunga. Alessandro Di Lena ha convinto più di tutti la giuria, è stato il più bravo. «Una grande soddisfazione, peccato – conclude – non poter più partecipare alla gara in quanto campione nazionale». Ma a Larino lo aspettano oltre duemila e cinquecento piante che sono pronte a farsi modellare da «Alex Mani di Forbice».

Più informazioni su