Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Bambini all’asilo tra trapani e polvere. Genitori protestano: “I lavori si fanno quando la scuola è chiusa”

Nella scuola di via Volturno, nel quartiere San Pietro, sono iniziati i lavori per installare le telecamere. Ma i genitori dei bambini che frequentano l’asilo non hanno apprezzato che gli operai abbiano lavorato quando i loro figli erano a scuola. «Trapani, rumori e anche la polvere - afferma qualcuno di loro lamentando l’organizzazione - magari potevano lavorare quando i bambini non c’erano».

Più informazioni su

Nell’asilo nido di via Volturno, nel quartiere San Pietro, sono iniziati ieri mattina, mercoledì 29 marzo, i lavori per l’installazione delle telecamere di videosorveglianza. Gli operai della ditta Sice Impianti di Campobasso hanno lavorato per due giorni alla tubazione e al passaggio di cavi sulle pareti della scuola per installare, già a partire dalla prossima settimana, le telecamere volute dal Comune di Termoli nei tre asili nido della città per assicurare maggiore sicurezza.
Ma gli interventi non non sono piaciuti ai genitori dei bimbi che frequentano la scuola. «Potevano lavorare quando la struttura era chiusa – afferma qualcuno – non la mattina. Questi lavori dovevano essere fatti in altri momenti, visto che hanno creato tantissimi rumori e tanta polvere, i bambini sono piccoli, tutti al di sotto dei tre anni, e questo di sicuro non fa bene a loro. E poi non ci hanno avvisato che sarebbero arrivati per i lavori».

Nella scuola di San Pietro, la prima ad essere interessata ai lavori di adeguamento per il sistema di videosorveglianza, saranno installate 16 telecamere. «Abbiamo sentito alcuni genitori parlare con le maestre e lamentare il problema delle conseguenze dei lavori sui bambini – rivelano alcuni operai – ma anche a Campobasso abbiamo lavorato nello stesso modo». Nella struttura sono più di 40 i bambini tra i 3 mesi e i 3 anni che frequentano la scuola.

Dai prossimi giorni la ditta si sposterà a Difesa Grande, dove invece saranno 11 le telecamere e poi a via Montecarlo, dove gli apparecchi installati saranno 12. «Aspettiamo però che la Sirio ci dia il permesso per installare il sistema di videosorveglianza – aggiungono gli operai – dobbiamo avere i permessi firmati dei genitori e una serie di altri documenti». (elb)

Più informazioni su