Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Piazza Prefettura chiusa al traffico, ma la notte no: parcheggio selvaggio nelle ore della movida

Naufragato il tentativo dell’amministrazione Battista di realizzare un’isola pedonale e la ztl, in piazza Prefettura di notte regna il caos: nelle ore della movida le auto percorrono la zona tranquillamente oppure vengono parcheggiate su entrambi i lati della strada. Il tutto in totale spregio dei segnali stradali che vietano la sosta nell’area e in assenza di ogni controllo.

Più informazioni su

Di giorno passare in quella zona è off limits: i segnali indicano il divieto di sosta per tutta la giornata. Piazza Prefettura, anche detta ’piazza polmonite’ dai campobassani veraci, è una zona a traffico limitato. Gli unici a cui è concesso uno strappo alla regola sono la farmacia, i corrieri delle attività commercianti e le forze dell’ordine. L’area, frequentata da centinaia di persone nel weekend, è monitorata attentamente dopo l’accoltellamento di qualche settimana fa che ha portato all’arresto di due 25enni.
Per far rispettare gli odiati divieti contestati dai commercianti che hanno visto calare le vendite, nei pressi della statua di Gabriele Pepe staziona pure una pattuglia dei vigili urbani. Questo avviene di giorno. Di notte cambia tutto: nel fine settimana, negli orari della movida, la zona diventa un far west. E’ come se quei divieti non esistessero più, come dimostra la foto in home scattata sabato scorso. Via libera, in piazza Pepe ci si parcheggia su entrambi i lati della strada. I segnali vengono ignorati a piè pari probabilmente dagli stessi avventori dei locali della zona che parcheggiano lì per ore. Tanto nessuno controlla. E con l’illuminazione carente, i pedoni rischiano di essere investiti.
Insomma, la solita anarchia che conferma il flop dell’amministrazione Battista sull’isola pedonale e sulla ztl, quest’ultima proposta nel 2015 ma rimasta in un cassetto. Le restrizioni in piazza Prefettura non sono mai piaciute ai commercianti. Due anni fa, ad esempio, la farmacia di Toro, ha presentato pure un ricorso al Tar Molise contro palazzo San Giorgio. Poi lo ha vinto costringendo il sindaco a modificare le regole in piazza Prefettura: parcheggio concesso alle persone con ridotta mobilità che devono rivolgersi alla stessa farmacia. Ma questo non ha spento le polemiche: gli esercenti da tempo si lamentano per l’abbandono in cui versa la zona e chiedono al Comune di intervenire con iniziative che possa ridare fiato alle attività commerciali rimaste aperte. Le uniche che con coraggio stanno resistendo alla crisi.

Più informazioni su