Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

A bordo della nave da crociera dei vip americani. Così Termoli inaugura il turismo del mare

Ambienti raffinati ed eleganti per accogliere i 50 passeggeri a stelle e strisce che hanno scelto di conoscere l’Italia minore, quella meno famosa ma altrettanto affascinante. A bordo della Mn Arthemis anche il sindaco Sbrocca e il capitano della Capitaneria Faè per il brindisi di benvenuto e i saluti istituzionali. Si tratta del primo vero viaggio della nave che nei prossimi mesi toccherà ancora Termoli e le Tremiti.

Più informazioni su

Per chi si aspettava la grande nave da crociera, un po’ di delusione forse c’è stata davanti ai cancelli nella zona dei cantieri navali al porto di Termoli. Nessun gigante dei mari, di quelli enormi che nascondono all’interno suite, camere, salotti, cinema, teatro e piscine. Ma solo una modesta e altrettanto accogliente nave lunga 60 metri per i suoi 50 passeggeri americani che hanno scelto una vacanza di relax e spensieratezza nell’Adriatico e nel Mediterraneo.

Perlopiù coppie e famiglie di adulti in viaggio sulle coste italiane alla scoperta dell’Italia minore, quella fatta di città incantevoli sulla costa, per scoprire l’entroterra e indagare isole e isolotti. Proprio come le Tremiti e Termoli, scelte come tappe da inserire nel tour partito da Venezia, che ha toccato poi Ravenna, Ortona e toccherà domani Monopoli. Un ambiente elegante e raffinato nella sala principale della nave, con l’angolo lettura e il ristorante. Semplice ma pur sempre d’elite, con viaggi compresi tra i duemila e i seimila dollari a persona. Camere modeste e una terrazza per la lettura e per ammirare il panorama dall’alto durante la navigazione.

Una vera e propria mini crociera e una novità importante. Una svolta per la città costiera e per il suo porto con l’attracco della nave della compagnia Grand Cruise Circle che inaugura il turismo crocieristico abbracciando non solo la costa, ma anche l’hinterland molisano attraverso le sue bellezze, i suoi paesaggi e anche il suo buon cibo.

Nel corso della mattina i passeggeri hanno visitato le isole Tremiti e non è escluso che in futuro oltre alle Diomedee si possano aggiungere altri tour nella parte più interna della regione. «Termoli ci piace e l’accoglienza è stata bellissima – ha affermato il primo ufficiale Niksa Milosevic – anche le operazioni di attracco sono andate bene. Questa è una crociera molto semplice, le persone amano stare in tranquillità, quando attracchiamo al porto scendono per visitare la città e ogni tanto la sera organizziamo a bordo delle serate di musica dal vivo».

«E’ una grande opportunità – ha affermato il sindaco Angelo Sbrocca accolto a bordo dal comandante Ante Demovic – ma servono due elementi fondamentali per migliorare il servizio e aprirlo anche alle navi più grandi: il dragaggio e l’approvazione del piano regolatore del porto». Aspetti sottolineati anche dal comandante della Capitaneria di Porto Sirio Faè accolto a bordo per una visita istituzionale dopo le procedure tecniche messe in campo nei giorni scorsi per l’arrivo in città dell’imbarcazione.

Tra un mese esatto la nave tornerà in città per il secondo degli undici viaggi predisposti per i prossimi mesi. A far arrivare la compagnia in città lo studio commerciale del dottor Giovanni Monti che ha mantenuto i contatti con la società americana che controlla la compagnia di navigazione americana, mentre a seguire le operazioni di sicurezza per l’arrivo dei passeggeri, proprio come per i grandi porti, la società Guidotti Ships.

Più informazioni su