Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Frontale in galleria, muore dopo due settimane. Marito indagato per omicidio colposo

La magistratura ha aperto un fascicolo dopo il terribile incidente che si è verificato sotto la galleria Vazzieri il 1 marzo scorso coinvolgendo quattro autovetture. La posizione della persona iscritta nel registro degli indagati si è aggravata dopo la morte della moglie, una donna di 67 anni ricoverata da due settimane nel reparto di Rianimazione del Cardarelli. La signora è deceduta nella notte tra il 13 e il 14 marzo.

Più informazioni su

C’è un indagato dopo il terribile incidente avvenuto quindici giorni fa nella galleria Vazzieri, alle porte del capoluogo. L’uomo è stato iscritto sul registro degli indagati con l’ipotesi di reato di omicidio colposo a seguito della morte della donna di 67 anni, G.T., residente a Matrice, rimasta gravemente ferita dopo lo scontro.
A rendere ancora più drammatica la vicenda c’è il fatto che l’uomo indagato è il marito della vittima: secondo ja ricostruzione avrebbe avuto un malore e sarebbe finito contro l’Audi nelo schianto.
La signora era ricoverata da due settimane nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Cardarelli di Campobasso in condizioni disperate. Viaggiava nella Fiat Punto guidata dal marito, che si era scontrata frontalmente con l’Audi. Intrappolata in un groviglio di lamiere, le sue condizioni erano apparse subito gravi ai medici del 118 giunti sul posto per soccorrere i feriti. Infine, la scorsa notte il cuore della 67enne ha smesso di battere: troppo gravi le lesioni interne riportate.

Lo scontro sotto la galleria di Vazzieri, spesso teatro di gravi incidenti, aveva coinvolto quattro autovetture. Era avvenuto alle 15 di mercoledì 1 marzo: lo schianto tra una Fiat Punto e un’Audi era stato violentissimo e frontale, gli airbag erano esplosi nell’impatto mentre altri due veicoli erano stati coinvolti, seppure marginalmente.
La causa, secondo le prime ricostruzioni della Polizia Municipale e dei Carabinieri di Campobasso giunti sul posto per i rilievi e per ripristinare il traffico (rimasto bloccato per ore), sarebbe un malore del conducente della Fiat Punto che ha invaso la carreggiata opposta e innescato un terribile effetto domino coinvolgendo altre tre macchine.
Dopo l’incidente, come atto dovuto, la magistratura aveva aperto un fascicolo con l’ipotesi di lesioni personali a carico della persona iscritta nel registro degli indagati. La sua posizione si è aggravata nelle ultime ore: l’ipotesi di reato ora è omicidio colposo.

Più informazioni su