Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Disabili, nel nuovo servizio autobus più pedane per le carrozzine. E parchi giochi anche per bambini in sedia a rotella

Più informazioni su

Nel nuovo bando che il Comune di Termoli sta predisponendo per affidare il servizio di trasporto pubblico urbano, verrà inserita la chiamata diretta di autobus per il trasporto dei disabili. E’ una buona notizia per le persone residenti in città costrette su una sedia a rotelle, che troppo spesso non possono usufruire del trasporto pubblico perché l’unico servizio a disposizione, cioè un autobus con pedana, è limitato: deve essere programmato per tempo e per il quale ogni volta deve essere avvertita con un deciso margine la società Gtm, che gestisce il servizio.

Con il nuovo servizio – ha dichiarato l’assessore Enzo Ferrazzano – verrà inserita la chiamata diretta. E’ una delle decisioni prese dalla Consulta comunale sulla disabilità, che si è riunita ancora una volta in Municipio per discutere dei problemi di quei cittadini – piccoli, adulti e anziani – che non possono spostarsi con le proprie gambe.

Oltre al trasporto accessibile si è parlato della possibilità di fare adottare agli esercizi commerciali di Termoli pedane rimovibili per rendere i negozi accessibili a tutti. L’assessore Pino Gallo, responsabile dell’Urbanistica, si è impegnato a studiare con il suo settore possibili soluzioni per risolvere i problemi messi in evidenza dalla Consulta, in modo particolare l’abbattimento delle barriere architettoniche.

L’organismo segnalerà inoltre i principali ostacoli emersi durante lavori di rifacimento del Terzo Corso, mentre nell’ambito della riqualificazione delle aree verdi di Colle della Torre, Colle Macchiuzzo, Difesa Grande e Via Stati Uniti la Consulta ha sottolineato la necessità di realizzare spazi gioco anche per i bambini con problemi motori attraverso l’acquisto dei cosiddetti giochi inclusivi. Un progetto al quale – dicono dal Municipio – si sta lavorando in sinergia con l’Assessorato.

All’incontro erano presenti anche i rappresentanti di famiglie e associazioni, oltre agli assessori Maricetta Chimisso, Pino Gallo ed Enzo Ferrazzano e al nuovo coordinatore dell’ ambito sociale territoriale Antonio Russo, il quale ha aggiornato tutti sullo stato dei lavori per il bando relativo al fondo per le non autosufficienza, e ha esposto i progetti futuri in cantiere. In modo particolare quelli relativi al rapporto tra scuole e minorenni con disabilità.

Più informazioni su