Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il quartiere Vazzieri ancora nel mirino dei topi d’appartamento: denunciato georgiano

Due uomini col volto semi coperto sono stati fermati dagli agenti della squadra Volente: alla vista dei poliziotti i due se la sono data a gambe. Soltanto uno è stato identificato, si tratta di un georgiano sospettato di essere un ladro d’appartamento che col suo complice stava per mettere a segno l’ennesimo furto in uno dei quartieri più colpiti della città.

Più informazioni su

Ancora una volta il quartiere Vazzieri è nel mirino di bande di ladri specializzate in furti in appartamento:dopo lo shock in via Leopardi, dove ignoti hanno visitato una trentina di garage, nella mattinata del 14 febbraio è stato fermato e denunciato un georgiano: l’accusa per lui è ‘solo’ quella di resistenza a pubblico ufficiale, ma secondo gli agenti della Questura di via Tiberio l’uomo e il suo complice – che ha fatto perdere le sue tracce – si trovavano in città per rubare.

E’ successo tutto ieri mattina quando una pattuglia della squadra Volante, durante un normale servizio di controllo del territorio, ha notato due uomini col volto semi coperto sotto i palazzi di alcune abitazioni. I poliziotti hanno iniziato a pedinarli per capire i loro movimenti, poi hanno deciso di fermarli e chiedergli i documenti. E’ stato in quel momento che la tensione è salita alle stelle: i due soggetti, infatti, hanno prima iniziato a inveire e gesticolare in modo minaccioso verso gli operatori, poi si sono divisi per fuggire nei giardini condominiali. I poliziotti sono riusciti a rintracciare immediatamente uno dei due che ha tentato di sottrarsi in tutti i modi al fermo. L’arrivo nel quartiere di altre pattuglie dell’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico non ha permesso alla Questura di rintracciare l’altro fuggitivo nonostante anche i residenti affacciati ai balconi avessero dato indicazioni sulla direzione da seguire.
Una volta portato negli uffici di via Tiberio il georgiano è stato identificato: qui si è scoperto che già in altre città italiane l’uomo – che aveva dato falso generalità – era stato notato in compagnia di pregiudicati con precedenti per furto aggravato in abitazione e possesso di chiavi alterate o grimaldelli. Tutti elementi che hanno convinto i poliziotti a pensare che l’uomo e il suo complice fossero a Vazzieri per rubare. Oltre alla denuncia per resistenza gli è stato notificato un divieto di ritorno a Campobasso per i prossimi tre anni.

Più informazioni su