Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

La Finanza stronca traffico di droga in Basso Molise. Due arresti, perquisizioni e sequestri

Operazione antidroga della Guardia di Finanza: in azione il Gico di Campobasso che ha stroncato un traffico di stupefacenti con base operativa in Basso Molise. Un arresto a San Martino in Pensilis e un altro a Torremaggiore. Controlli e perquisizioni anche in Puglia, Lombardia e Lazio. Lo stupefacente complessivamente sequestrato nel corso dell’indagine, destinato alle piazze di spaccio della costa, sfiora i quattro chili tra hashish, marijuana e cocaina. Altre cinque persone erano state arrestate in flagranza di reato nel corso delle indagini.

Più informazioni su

Una maxi-operazione antidroga che ha impegnato oltre 100 militari, quattro unità cinofile e ventidue pattuglie. Stroncato un traffico di stupefacenti che aveva come base operativa il Basso Molise. Due ordinanze di custodia cautelare (una in carcere e una domiciliare) sono state eseguite dai militari del Gruppo Operativo Antidroga del Gico – Nucleo Polizia Tributaria Guardia di Finanza di Campobasso. Hanno coinvolto due giovani di origine albanese R.M. di 24 anni residente a San Martino in Pensilis e U.A. di 43 anni residente a Torremaggiore. Devono rispondere, a vario titolo, del reato di «traffico di sostanze stupefacenti». L’operazione ’Rewind’ è stata coordinata e diretta dalla Procura di Larino con il sostituto procuratore, Federico Carrai.

Intense le indagini con una «cornice di sicurezza» assicurata dalla componente Antiterrorrismo e Pronto Impiego del Corpo. L’attività, ha consentito di disarticolare un vasto sistema di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti radicato in basso Molise con propaggini e ramificazioni anche nella vicina Puglia. Contestuali 19 perquisizioni domiciliari eseguite su delega dell’autorità giudiziaria frentana nelle province di Campobasso, Varese, Roma e Foggia. Notificate, altresì, 12 informazioni di garanzia nei confronti di altrettanti indagati nell’operazione, non gravati da misure restrittive della libertà personale.

Salgono, pertanto, complessivamente a sette gli arresti operati nell’ambito dell’Operazione “Rewind”, condotta dai Finanzieri del Goa di Campobasso nel 2015, dei quali cinque in flagranza di reato, nel corso delle stesse indagini, e due, nelle ultime ore, in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Larino, Daniele Colucci. Lo stupefacente complessivamente sequestrato nel corso dell’indagine, destinato alle piazze di spaccio del Basso Molise, sfiora i quattro chili tra hashish, marijuana e cocaina

Più informazioni su