Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ruspe in arrivo: in paese si abbatte la scuola. Per 80 alunni presto aule a prova di sisma

Nei prossimi giorni al via i lavori di demolizione della scuola Benedetto Croce di San Giacomo degli Schiavoni. L’edificio sarà abbattuto e ricostruito: quasi sei anni fa fu dichiarato inagibile e ottanta alunni vennero trasferiti nel centro sociale. Ora sta per aprire il cantiere: «Una risposta per i nostri ragazzi, i docenti e il personale - ha spiegato il sindaco, Costanzo Della Porta - siamo riusciti ad ottenere un ulteriore finanziamento da 140mila euro necessario per consegnare presto alla nostra comunità una scuola all’avanguardia».

Più informazioni su

Ruspe in azione tra qualche giorno in una delle strade principali del paese. Sono in corso le ultime procedure per avviare l’abbattimento della scuola Benedetto Croce. Un edificio da demolire e ricostruire in meno di un anno e mezzo consegnando alla comunità una struttura moderna, sicura e antisismica. Gli escavatori potranno iniziare le operazioni non appena arriveranno tutti i permessi necessari per consentire un intervento molto delicato e in pieno centro. La scuola si trova a pochi metri dal municipio e bisogna mettere l’area in sicurezza, così come previsto dalla normativa.

Per i circa ottanta alunni della scuola dell’infanzia e della primaria sta per scattare il conto alla rovescia. Da ormai sei anni l’attività didattica si svolge al centro sociale di San Giacomo, da quando la scuola è stata dichiarata inagibile per questioni relative alla normativa antincendio e poi, in sostanza, in relazione alla normativa antisismica. I fondi ci sono tutti e la ditta De Curtis di Guglionesi sta predisponendo i lavori da effettuare. Fondi pari a quasi 900mila euro dei quali la nuova amministrazione guidata dal sindaco, Costanzo Della Porta, è riuscita ad ottenere un finanziamento di 140mila euro necessario.

«Siamo pronti a partire con gli interventi di abbattimento che precedono la ricostruzione ex novo della scuola – osserva il primo cittadino – si tratta di un edificio super sicuro in rispetto della normativa antisismica in base a quanto prevedono le norme di settore per la nostra zona. Un’attesa che sta per finire per i nostri alunni, per i docenti e per tutto il personale». Nei prossimi giorni si conosceranno meglio i tempi per l’avvio delle operazioni ma ormai il cantiere sta per aprire e presto San Giacomo degli Schiavoni avrà una scuola all’avanguardia.

Più informazioni su