Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Scuola allagata dai vandali, danni gravi alla struttura e lezioni sospese anche lunedì

L’istituto Professionale Statale dell’Industria e dell’Artigianato è stato allagato nel corso della notte. Questa mattina, dopo le 7 la scoperta del personale scolastico e della preside che hanno contattato i vigili del fuoco intervenuti sul posto. Secondo una prima ricostruzione degli uomini del 115 nella notte sarebbero stati aperti gli idranti che hanno allagato il piano superiore, inevitabili quindi le infiltrazioni ai piani inferiori che hanno costretto la preside Annarosa Costantini a sospendere per oggi le lezioni. Ma la scuola resterà chiusa anche lunedì 16 gennaio: il danno, come verificato dai tecnici della Provincia, è serio.

Più informazioni su

All’apertura della scuola a Montenero di Bisaccia questa mattina, venerdì 13 gennaio, una scoperta inaspettata per il personale e per la preside. L’istituto scolastico Professionale Statale dell’Industria e dell’Artigianato è stato infatti completamente allagato nel corso della notte scorsa. Non è stato un incidente o un guasto. Qualcuno è entrato da una porta secondaria (forzata) e ha aperto gli idranti, creano danni molto seri. Una bravata, un gesto vandalico che costerà ai responsabili, qualora verranno scoperti. Per ora non ci sono indagati, ma c’è il problema della scuola devastata. E le lezioni saranno sospese fino a lunedì 16 gennaio incluso.

Ad accorgersi dell’allagamento di aule e corridoi i dipendenti che come ogni mattina erano impegnati ad aprire l’edificio per far entrare gli studenti che frequentano l’istituto. Ma questa mattina, venerdì, le lezioni sono saltate a causa dell’acqua che ha ricoperto il pavimento del primo piano e causato inevitabilmente le infiltrazioni nei piani inferiori.

Sul posto, intorno alle 7.30 sono arrivati i vigili del fuoco di Termoli contattati immediatamente alla scoperta, che hanno lavorato per raccogliere l’acqua dai locali della scuola. E’ stata una bravata fatta da un gruppo, magari per saltare altri giorni di scuola dopo quelli dovuti alla neve. Difficile pensare infatti che ad aprire gli idranti sia stata la mano di uno solo.

Intanto nell’istituto di via Argentieri sono arrivati i tecnici della provincia per quantificare i danni. La preside Costantini comenta: «Lunedì faremo altri sopralluoghi. Se il problema persiste abbiamo un piano B: ovvero portare gli studenti, che sono un centinaio, nel plesso della scuola media che può ospitare tutti».

Più informazioni su