Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Un paese sommerso dalla neve. Stalattiti di ghiaccio dai tetti lunghe quasi un metro

Tanta neve ha ricoperto Castelmauro e le zone circostanti. Uno scenario spettacolare, dal centro storico ad ogni angolo del paese tra stalattiti di ghiaccio, baffi di neve ovunque e strade liberate come dei cunicoli. Una galleria fotografica realizzata da Marianna Iuliano e da altri cittadini che in questi giorni affrontano con pazienza e consapevolezza l’emergenza, tanto da dover accumulare anche del ghiaccio per procurarsi una riserva di acqua in casa. Tante esperienze in un comune abituato di certo alle bufere ma ogni volta la cartolina è diversa e unica anche per tanti castelmauresi che vivono in ogni parte del mondo e che possono ammirare quella che sarà ricordata come una nevicata record.

Più informazioni su

Un intero paese sommerso dalla neve. Castelmauro è un paesaggio che fa pensare alla montagna e a scenari di altri tempi. Case, strade, edifici imbiancati: nevicate abbondanti ed emergenze da affrontare. Da una giovane mamma che doveva partorire allo sgombero delle strade, ai soccorsi alle persone sole e anziani. Disagi ordinari e straordinari in un paese dove la neve di certo non è mancata negli anni ma ogni volta è un’esperienza nuova, questa volta «record», amplificata da internet e dai social network tra migliaia di foto, video e immagini che proiettano la mente in luoghi «artici». Ma anche la necessità di intervenire per fronteggiare possibili pericoli, come il ghiaccio pericolante e la neve che «sbaffa» dai tetti delle case.

«Siamo abituati alla neve vivendo in montagna – spiega Marianna Iuliano, titolare di un’attività commerciale in pieno centro – ma stavolta mi ha colpito la velocità con cui ne è caduta così tanta e il freddo glaciale che l’ha accompagnata. Siamo rimasti senz’acqua per quasi due giorni e abbiamo raccolto un po’ di neve almeno per le urgenze in casa, sembrava essere tornati agli anni 50. Speriamo solo di poter superare questa emergenza e non rimanere isolati». Le foto pubblicate sono state scattate dalla fioraia di Castelmauro e da alcuni amici: Serena Lomma, Marco Fratamico, Claudio D’Angelo, Dino Iomma, Maya Mindrescu e Letizia D’Angelo. Davvero un impatto molto suggestivo in un paese pieno di neve e il centro storico ancora più particolare con il campanile della chiesa di San Leonardo confessore. Una cartolina diversa e unica anche per tanti castelmauresi che vivono in ogni parte del mondo, fino a Herstal, la cittadina del Belgio gemellato con il Comune dove sorge il Santuario della Madonna della Salute.

Sono in corso gli interventi di sgombero delle strade. La situazione è ancora difficile e gli autobus per Campobasso non possono ancora partire. Il sindaco di Castelmauro, Angelo Sticca, conferma una situazione ancora problematica ma anche che le operazioni continuano per migliorare i collegamenti e risolvere le criticità dovute a una «nevicata record».

Più informazioni su