Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Premio de Andrè, scelti finalisti. All’evento Vauro e Dario Salvatori

Più informazioni su

La giuria si è pronunciata. Sono stati scelti i finalisti della quarta edizione del Premio letterario nazionale De André dopo aver vagliato le 140 opere pervenute dalle diverse regioni d’Italia per le categorie “adulti” e “studenti”, all’interno delle sezioni di “narrativa” e “poesia” in cui il premio è suddiviso.
Composta da dodici esponenti, nomi e volti noti nel panorama culturale italiano (curatori, educatori ed esperti nel campo dell’arte, della letteratura, prosa e poesia, giornalisti e critici oltre a professori universitari), la giuria è stata coinvolta per circa quattro mesi nella selezione delle opere finaliste ispirate al tema di quest’edizione: il dissidio tra realtà e immaginazione, vita quotidiana e sogni, con particolare riferimento a quelle condizioni in cui non ci si sente pienamente liberi.

A Pietracatella, in provincia di Campobasso, l’8 luglio saranno resi noti i finalisti e si svolgerà la giornata di premiazione del concorso che vedrà come ospiti d’onore il noto vignettista Vauro Senesi e Dario Salvatori, giornalista e critico musicale, come rappresentanti dello spirito del premio, nato da un’idea di appassionati alla musica e al pensiero di De Andrè e ispirato alla sua produzione.
Il concerto degli Ossi di Seppia, giovane band emergente molisana, anticiperà l’apertura della premiazione con una serata all’insegna dell’indie rock italiano il 7 luglio.

L’iniziativa del Premio Letterario Nazionale F. De André dedicata alla scrittura sia in prosa che in versi riconferma il grande interesse per il concorso e l’opera del cantautore genovese continuando a raccogliere consensi da tutta Italia: nella prima edizione sono stati oltre 80 elaborati (edizione 2014), nella seconda circa 140 (edizione 2015) e nella terza oltre 120 (edizione 2016) le opere che hanno partecipato. Ed anche quest’anno le opere proposte provengono da tutte le regioni d’Italia ben distribuite (eccetto la Valle d’Aosta) per la categoria “adulti”; mentre per la categoria “studenti” il Molise, la Puglia e la Campania sono le regioni maggiormente rappresentate.

La giuria di questa IV edizione è composta dallo scrittore e docente di Letteratura Italiana all’Università degli Studi del Molise Alberto Carli, dall’attore Marco Caldoro, Carlo De Rita,docente di Filosofia del Diritto alla Seconda Università di Napoli, dalla scrittrice e professoressa di Lettere liceo “Majorana-Fascitelli” Isernia Ida Di Ianni, dallo scrittore e docente di Letteratura all’Università di Chieti Andrea Gialloreto, dallo scrittore e giornalista Paolo Ghezzi, dalla giornalista, autrice, scrittrice e presidente dell’Associazione culturale “Sopra le righe” di Termoli Donatella Langiano. Inoltre ci sono Luisa Melis, direttrice artistica del Premio De André “Parlare Musica”, il musicista, musicologo e autore Matteo Patavino e infine Brunella Santoli, direttore artistico del Premio Letterario M. Buldrini, Dario Salvatori giornalista, critico musicale, conduttore radiofonico, scrittore e responsabile artistico del patrimonio sonoro della RAI e il professore Leonardo Sciannamè.
Inoltre la Giuria Popolare, novità di quest’anno, ha assegnato per ognuna delle categorie una menzione speciale.
La quarta edizione del concorso, organizzato dall’associazione culturale “Crêuza de mä – Pietracatella”, vede la partecipazione dell’istituto di istruzione superiore M. Pagano di Campobasso (del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Riccia), la scuola primaria e secondaria di Pietracatella, l’istituto comprensivo di S. Elia a Pianisi, con la collaborazione della Pro Loco “Pietramurata” e della Fondazione Molise Cultura, dell’Università degli Studi del Molise; inoltre gode del patrocinio della Fondazione Fabrizio De Andrè onlus, del Premio De André “Parlare Musica”, della Regione Molise, della Provincia di Campobasso, del Comune di Pietracatella, di Legambiente Scuola e Formazione, del Teatro del Loto, dell’AIB.


(in foto i premi della prima edizione)

Più informazioni su