Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

A Totò l’intitolazione della piazza e la mostra con Molise Cinema

Più informazioni su

Venafro ricorda Totò con una ricca giornata di eventi all’insegna del cinema e della memoria storica, organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il XVI edizione del Festival MoliseCinema che si svolgerà, come di consueto a Casacalenda dal 7 al 12 agosto.

In occasione del 60° anniversario dell’uscita di “La legge è legge”, celebre film con Totò e Fernandel, che fu interamente girato nella cittadina molisana, il Comune di Venafro ha deciso di intitolare la piazza sottostante il castello Pandone proprio al grande attore napoletano. L’intitolazione della piazza ci sarà domenica 20 maggio alle 11.

Nel pomeriggio, alle 18.30, negli spazi della splendida Palazzina Liberty appena restaurata e aperta alla cittadinanza, vi sarà l’inaugurazione della mostra “I volti di Totò”, realizzata dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale. La mostra, che sarà introdotta dal direttore artistico di MoliseCinema Federico Pommier Vincelli e sarà visitabile fino al 31 maggio, comprende 28 ritratti di Totò scattati sui set di alcuni dei suoi film più famosi.

Il presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia Felice Laudadio ricorda in un messaggio la figura di Totò, la cui mimica, corpo, volto e voce «hanno fatto divertire milioni di italiani» e presenta la mostra «che ripercorre gran parte della sua carriera riproponendo foto note e meno note conservate presso l’Archivio fotografico della Cineteca Nazionale».

A conclusione della giornata, alle 21, nella sala eventi della stessa Palazzina Liberty, ci sarà la proiezione del film “Legge è legge”, con l’introduzione dello storico del cinema Raffaele Rivieccio.

Il termine ultimo per le iscrizioni alla XVI edizione di Molisecinema è fissata al 31 maggio. Il Festival, diretto da Federico Pommier Vincelli, è organizzato dall’associazione MoliseCinema. Promosso da Regione Molise, Provincia di Campobasso e Comune di Casacalenda, ha il patrocinio e il contributo della Direzione Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Più informazioni su