Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Iorio a sorpresa: abrogare legge elettorale, al voto con la vecchia

Più informazioni su

Michele Iorio chiede, a sorpresa, di abrogare la legge elettorale di recente approvata dal consiglio regionale del Molise e di andare a votare con la vecchia normativa. Questo perché, sostiene in una nota l’ex governatore – che da un pezzo ha annunciato la sua candidatura alla presidenza della Regione per il 2018 anche al di fuori del centrodestra unito – si rischia di far slittare i tempi per la informatizzazione della nuova legge da parte del ministero dell’Interno.

In sostanza Iorio conferma quanto asserito da Paolo Frattura circa la possibilità che il Molise possa andare al voto per il rinnovo degli organismi regionali oltre la data del 4 marzo, quella stabilità invece per le Politiche. Il problema è Infatti relativo ai tempi necessari per informatizzare la legge che oltre ad aver abolito il listino di maggioranza ha anche previsto un unico collegio elettorale.
«Che l’approvazione tardiva della riforma elettorale avrebbe portato con sé problemi, vista l’imminente competizione, era cosa risaputa – dichiara Michele Iorio in una nota – Così oggi i molisani si ritrovano a non sapere ancora quando si voterà nella loro regione. L’incognita dell’applicazione della nuova legge elettorale, invece, presupporrebbe un gesto di coraggio e di saggezza da parte del governo regionale uscente che risolva tutti i problemi per questa chiamata alle urne:abrogare in Consiglio la nuova legge e andare a votare con la vecchia normativa magari eliminando il listino».

L’ex Presidente della Giunta Regionale dichiara: «In questa maniera non ci sarebbe un dispendio di fondi pubblici e, al contempo, verrebbe eliminata la corsa contro il tempo per la valutazione del Governo e l’ informatizzazione della nuova legge da parte del Ministero dell’interno».

Più informazioni su