Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Senza stipendio da mesi, sale sul tetto dell’Asrem per protesta

Più informazioni su

E’ salito sul tetto del vecchio ospedale, in via Ugo Petrella, con un megafono in mano. E in pochi muniti ha messo in allerta l’intero personale dell’Asrem. E’ stato un gesto di disperazione e paura quello di Bruno Niro, sessantenne operaio di una ditta esterna che si occupa di manutenzione all’ospedale Cardarelli. L’uomo, che da mesi non riceve più lo stipendio dall’azienda per la quale lavora – questo almeno ha riferito alla polizia – ha inscenato una clamorosa protesta, minacciando persino di lanciarsi nel vuoto, se non gli avessero pagato gli arretrati.
E’ successo tutto nella tarda mattinata del 24 novembre: Niro, probabilmente convinto che la colpa delle sue difficoltà economiche fosse legata ai ritardi dell’Asrem nel liquidare le ditte fornitrici di servizi, ha scelto il tetto dell’azienda sanitaria per urlare tutta la sua frustrazione. In realtà, ma questo è stato chiarito in un secondo momento, l’Asrem non aveva alcun ritardo verso l’azienda Omnia che deve diverse mensilità arretrate all’operaio. Sono stati Antonio Forciniti (direttore amministrativo ed ex capitano del Nas di Campobasso) e Antonio Lucchetti (direttore sanitario) a convincerlo a scendere per trovare una soluzione. Alla presenza degli agenti della Questura e del titolare dell’azienda per la quale Niro lavora è stato preso l’impegno a saldare gli stipendi arretrati. Mancanza che aveva gettato nello sconforto l’uomo.
«Niro non ha fatto alcuna resistenza e si è mostrato collaborativo», il commento di chi lo ha soccorso.

Più informazioni su