Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Grave bullismo in scuola vastese, un aggressore è pendolare molisano

Più informazioni su

Un minorenne bassomolisano sarebbe coinvolto in un brutto caso di bullismo a scuola, raccontato da Il Messaggero. La vicenda accaduta in un istituto superiore abruzzese in provincia di Chieti. La vittima di soprusi un ragazzo di Lanciano, 14 anni, iscritto alla prima classe, colpito con pugni, insulti e testa sbattuta violentemente sul banco fino a causargli lesioni che hanno avuto bisogno delle cure del Pronto soccorso dell’ospedale di Lanciano.
«Da inizio dell’anno scolastico per lui – si legge nell’articolo – che beneficia del sostegno, ci sono stati vari momenti di apprensione per le angherie che due compagni di classe gli facevano spesso; uno di Vasto e l’altro molisano, entrambi pendolari. Lo scorso 8 novembre il clou della violenza. Il ragazzino è di nuovo malmenato e gli sbattono pure la testa sul banco. Tutto avviene in classe in un momento di scarsi controlli. La vittima usufruisce del convitto scolastico e quanto torna a casa la madre, che fa sacrifici per farlo studiare, si accorge di alcune sue paure. Lo spoglia e vede il suo corpo pieno di lividi ed ecchimosi. Si va in ospedale a Lanciano dove i medici diagnosticano allo studente una distorsione del rachide cervicale, contusione di una costola non commotivo e, appunto, le ecchimosi da aggressione, per 7 giorni di prognosi».

La madre della vittima ha deciso di ritirare il figlio dalla scuola, mentre dopo la denuncia si sta indagando sulle effettive responsabilità dei due presunti bulli-aguzzini. E non è finita qua, perché sul gruppo WhatsApp sono comparse minacce, anche con file sonoro: «Se ti azzardi a tornare a scuola ti massacriamo e ti gettiamo dalle scale antincendio».
Gli aggressori sarebbero stati già identificati. Uno di loro un quattordicenne del BassoMolise.

Più informazioni su