Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Trasporto, punto e a capo: Seac respinge proposte Comune in Prefettura

Più informazioni su

Punto e a capo. Quasi un mese dopo l’accordo firmato in Prefettura la vertenza del trasporto urbano si è impantanata ancora una volta: oggi, 9 novembre, la Seac ha deciso di non accettare le risorse messe sul piatto dal Comune di Campobasso, circa 350mila euro. Soldi che consentirebbero, per palazzo San Giorgio, di ripristinare le corse riportando il chilometraggio da 64mila a 90mila chilometri, oltre che a riassumere gli otto lavoratori licenziati.
Ma l’amministrazione ha fatto i conti senza l’oste, si potrebbe dire. L’azienda concessionaria del servizio di trasporto su gomma in città infatti ha rispedito al mittente il piano del Comune. E lo ha detto chiaro e tondo davanti al prefetto Maria Guia Federico, che ha convocato i rappresentanti del Municipio, quelli della Regione e i titolari della Seac. Questi ultimi vorrebbero che l’amministrazione comunale anticipasse le risorse e non viceversa: la società, insomma, non ha alcuna intenzione di esporsi economicamente.
Una presa di posizione che ha fatto infuriare il sindaco di Campobasso Antonio Battista. Per il Comune la Seac è inadempiente, tanto che ieri è scattata pure una diffida.
La vertenza è finita dunque su un binario morto, mentre le organizzazioni sindacali sono sul piede di guerra: oggi sono state escluse dal tavolo in Prefettura. «Un fatto gravissimo», ha dichiarato Nicolino Libertone dell’Ugl a Primonumero. Della questione si riparlerà martedì prossimo, 14 novembre, quando si svolgerà un nuovo tavolo.

Più informazioni su